San Benedetto da San Fratello detto il Moro: La Vita


San Benedetto da San Fratello - Uomo senza frontiere venerato in tutto il mondo"Comitato

Sito web a cura del "Comitato festeggiamenti San Benedetto il Moro" San Fratello (ME).

FESTEGGIAMENTI IN ONORE DI SAN BENEDETTO IL MORO - SETTEMBRE 2018
COMUNICATO:

In prossimità dei festeggiamenti in onore del nostro protettore San Benedetto il Moro a settembre, stiamo avviando i preparativi e prossimamente verranno messi in vendita i biglietti per il sorteggio.
Pertanto chiunque voglia offrire un premio, può comunicarlo tramite messaggio privato a questa pagina o direttamente in parrocchia. Si raccomanda la tempestività nel fare sapere il dono che verrà offerto, in maniera tale da inserire tutti i premi nei biglietti che andranno in stampa.
Ringraziamo tutti coloro che daranno il proprio contributo.
Il Comitato

sabato 20 settembre 2014

San Benedetto 2014: Spettacolare!

Non una festa, ma un Giubileo. 10 giorni di celebrazioni per il Santo Protettore, impreziositi dalla presenza del Saio.
Anche quest’anno migliaia di fedeli hanno riempito la festa del Protettore di San Fratello, Benedetto il Moro. Uno spettacolo che non si vedeva da anni, impreziosito dalla presenza del Saio che Benedetto indossò per metà della sua vita.
Durante l’intera settimana dei festeggiamenti, dal 10 al 17, giorno principale della festa, San Fratello è stato meta di numerosi pellegrini e visitatori incuriositi dalla presenza dell’importante reliquia del Santo Moro. Un organizzazione a 360° che ha portato alla riuscita di una festa completa sotto tutti i punti di vista. Ognuno ha contribuito a rendere questa settimana carica di significati, che si sono poi riscontrati con la presenza di numerose persone, partecipi ad ogni evento. Complice anche il bel tempo che ha favorito l’affluenza di turisti dai Paesi vicini, i festeggiamenti 2014, nel 425° anniversario della morte del Santo, sono stati molto partecipati ed hanno sensibilizzato ognuno verso i valori cari a San Benedetto.
L’arrivo del Saio, mercoledì 10 settembre ha aperto la festa. In piazza monumento, nonostante qualche goccia di pioggia sia caduta, tutta San Fratello si è fatta trovare presente, accompagnando il Saio in Chiesa Madre dove poi è stata celebrata la Messa. Nei quattro giorni seguenti, il Saio ha fatto visita ai vari quartieri del Paese, sostando nelle Chiese principali. Un momento di fede, dove ognuno la sera, in Veglia di Preghiera, ha potuto presentare i propri bisogni, le sofferenze e i desideri al Signore per intercessione di San Benedetto.
Commovente poi l’incoronazione del bambinello di San Benedetto, da parte del sacerdote sanfratellano Don Ciro Lo Cicero, nella S. Messa di inizio triduo, domenica 14 Settembre. Una data da ricordare, in quanto la corona mancava da ben 32 anni.
Sono seguiti i giorni del triduo, 14, 15 e 16. Giorno 15 l’Esposizione del Sacramento per l’intera giornata, e il 16 i vespri solenni che annunciavano la festa.
Giorno 17 l’atmosfera di festa si è sentita già dalla mattina, con la processione della Statua, del Saio e della reliquia di San Benedetto per i quartieri S. Nicolò e Madonna delle Grazie. Una grande emozione nel vedere sfilare due importanti pezzi di vita di Benedetto e poi dietro il simulacro. Nel pomeriggio, vista la numerosa partecipazione di fedeli, la Santa Messa è stata celebrata all'aperto, nello spiazzale antistante la Chiesa.
Alle  ore 18.53 la pesante vara viene caricata sulle spalle dai portatori. Lo sparo dei fuochi annuncia l'inizio della processione. Il grido viva San Mniritu è un’ovazione che segna la partenza della processione. La vara riesce a passare a stento tra la folla che applaude. Nelle strade le persone non esitano a spostarsi. Le vie più piccole sono addobbate con bandierine che al passaggio del Santo vengono spezzate dalla croce posta sopra la vara. Ancora applausi e tanta devozione. Arrivati in piazza portella, il gruppo dei portatori di Acquedolci rendo omaggio a San Benedetto con un mazzo di fiori. Tanta commozione. Al rientro in Chiesa, alle 21.45 circa, tutta la popolazione si raduna per salutare il proprio protettore. Vengono sparati i giochi pirotecnici. Uno spettacolo che si ripete. In serata il Concerto della brava Loredana Errore. Infine il sorteggio premi chiude la festa.
E’ doveroso ringraziare tutti, senza escludere nessuno. Ogni piccolo aiuto è servito a rendere spettacolare questo evento. Grazie a tutti coloro che hanno dato il proprio contributo, perché è grazie a tutte queste persone che anche quest’anno si è realizzata una festa degna del nostro Grande Santo. Un grazie dunque va a Lui, a San Benedetto, che ci protegge e ci guida nella nostra vita. Appuntamento al prossimo anno. W San Mniritu.














Nessun commento:

Posta un commento